• FIATOCORTO

Da Dervio alla Madonna di Bondo, una piccola chiesetta a picco sul lago

Aggiornamento: 19 mag

Bella escursione tra storia, fede e tradizione



Una bella camminata, priva di difficoltà tecniche ma che richiede un minimo di allenamento. Da Dervio alla chiesa della Madonna di Bondo un percorso di circa 4,5 km con un dislivello positivo di 550 metri che eventualmente può essere accorciato togliendo il tratto più ripido di salita partendo da Vestreno.

Dal centro di Dervio, spostandosi in direzione nord si raggiunge la frazione di Casello dove è possibile ammirare la Torre di Orezia. Giunti difronte al lavatoio, il sentiero piega a sinistra mentre noi imbocchiamo la scalinata a destra. Da qui si incomincia a salire sul percorso delle Scalette che incrocia più volte la strada provinciale della Valvarrone. La mulattiera è sempre ben visibile e durante la salita regala bellissimi scorci su Dervio ed il lago.

Una volta arrivati a Vestrena si percorre la strada asfaltata, sempre in salita che porta al bacino artificiale della centrale. Nei pressi dell'impianto la strada diventa sterrata e, proseguendo in costa le pendenze si fanno più leggere. Qui troviamo alcune deviazioni che conducono ai ruderi di fortificazioni e trincee militari risalenti alla Seconda Guerra Mondiale.


Giunti alla stanga la strada prosegue ancora con alcuni saliscendi e in poco più di un chilometro raggiungiamo la chiesetta.

Il Santuario della Beata vergine o Santuario della Madonna della pietà, sorge a circa 700 metri d'altezza nella località Bondo di Vestreno. L'edificio, ubicato nel bosco in posizione panoramica, è un tipico esempio di santuario montano di età barocca, nonostante siano evidenti gli interventi integrativi di primo Novecento. L'attuale costruzione risale al 1677 anche se durante il corso dei secoli la chiesa fu dotata di altri apparati e arredi interni: l'altare, la mensa e la balaustra, in marmo nero di Varenna, risalgono al '700, come la costruzione del portico e della facciata in granito; mentre all'inizio dell'800 fu costruito il campanile.

La chiesa trae le sue origini da una preesistente cappella devozionale costruita a seguito di un miracolo avvenuto nel milanese nel 1583, quando la Beata Vergine pianse lacrime di sangue. n'antica tradizione vuole che la prima domenica di Luglio si festeggi nel piccolo Santuario la Madonna della Pietà, culto molto sentito tra gli abitanti della bassa Valvarrone.


Ecco svelato un itinerario breve, adatto ad ogni periodo dell'anno che vi permetterà di uscire dalla routine concedendovi momenti di svago e relax all'insegna della natura!



5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti